Tag Archives: talento

Luca Scapuzzi

Luca Scapuzzi
Luca Scapuzzi

Luca Scapuzzi

Talento di calcio italiano classe 1991 del Manchester City.

Altezza: 182 cm
Peso: 78 kg

Luca è nato a Milano il 15 aprile del 1991 ed è un attaccante del Manchester City, ha iniziato la sua carriera nel 2001 entrando nelle giovanili del Milan. Ha trascorso 8 anni con i rossoneri poi nella stagione 2009/2010 è stato acquistato dal Portogruaro in prima divisione dove ha collezionato 22 presenze senza siglare reti e ha contribuito alla promozione in serie B dei veneti. La stagione successiva doveva essere l’anno della consacrazione ma un grave infortunio ai legamenti del ginocchio ne rovina la stagione. A fine anno il Portogruaro decide di non rinnovargli il contratto e Luca rimane senza squadra. Nel mercato estivo, Mancini che già lo conosceva da tempo, decide dare una possibilità al ragazzo facendogli fare 3 settimane di prova con i Citizens che alla fine decidono di fargli un contratto triennale.
Luca fa il suo esordio in estate nella Dublin Super Cup e attualmente gioca con regolarità nella squadra B del City, recentemente è stato schierato da titolare in Carling Cup contro il Wolverhampton dove è anche riuscito a siglare una rete.
Il suo agente Giuseppe Riso è molto soddisfatto dell’ esito della trattativa con il City, e recentemente ha dichiarato che potrebbe diventare il nuovo Kakà; quando al fantasista non è stato rinnovato il contratto lui sapeva che prima o poi sarebbe arrivata una grande squadra.

Ecco le sue prodezze nelle prime 2 apparizioni in prima squadra:

Kingsley Boateng

Kingsley Boateng
Kingsley Boateng

Kingsley Boateng

Talento di calcio ghanese classe 1994 del Milan.

Altezza: 180 cm

Peso: 69 kg

Kingsley è nato a Mpatuam il 7 aprile del 1994 ed è un attaccante del Milan primavera. Il giovane talento si è trasferito in Italia a Pordenone fin da giovanissimo, ha mosso i primi passi nelle giovanili del ASD Liventina Gorghense, società di Motta di Livenza gemellata con il Milan, dove spesso veniva schierato con ragazzi più grandi. Gli osservatori di milanello nel 2007 lo portano a Milano per completare la sua crescita nelle giovanili rossonere. Nel Milan si fa subito apprezzare per le grandi doti fisiche e tecniche, nello scorso anno è stato uno dei grandi protagonisti della squadra allievi vincitrice dello scudetto di categoria, nella finale ha siglato la rete della vittoria.

Nella stagione in corso è stato aggregato al ritiro della prima squadra e Kingsley non ha deluso le attese, ha siglato un gol nella prima amichevole stagionale e ha sfoggiato ottime prestazioni nelle altre partite.

E’ una prima punta molto potente, dotato di un’ottima tecnica di base e di un ottimo tiro dalla distanza con entrambi i piedi, in una recente intervista ha dichiarato di ispirarsi a Pato.

Il Milan ha seguito attentamente la crescita del suo talento e per allontanare possibili pretendenti ha fatto firmare al proprio giocatore un contratto fino al 2014. E’ un giocatore molto giovane ed è quindi presto per parlare di un campione ma le doti per fare bene ci sono tutte e tutto lo staff rossonero è molto fiducioso sul futuro del fenomeno ghanese.

Ecco il suo gol nella finale scudetto allievi:

Lucas Ocampos

Lucas Ocampos
Lucas Ariel Ocampos

Lucas Ariel Ocampos

Talento di calcio argentino classe 1994 del River Plate.

Altezza: 187 cm

Peso: 82 kg

Lucas è nato a Quilmes l’11 luglio del 1994 ed è un centrocampista offensivo del River Plate. Ha debuttato in prima squadra, all’ età di 17 anni, il 16 agosto del 2011 nella partita contro il Club Atletico Chacarita Juniors. Questo giovane talento ha subito convinto l’allenatore Matias Almeyda che nella prima parte di stagione lo sta facendo giocare titolare.

Nella stagione in corso ha giocato 11 partite realizzando 3 reti, fa parte della nazionale under 17 argentina e anche qui ha realizzato 3 gol in 8 partite. E’ un centrocampista fisicamente molto dotato e grazie alla sua tecnica sopraffina riesce ad essere agile in dribbling nonostante la sua altezza.

Negli ultimi giorni parecchi club hanno notato il ragazzo su tutti Inter e Chelsea, e le ultime notizie dicono che il club di Abramovic abbia avanzato un offerta di ben 20 milioni di euro per un talento appena sbocciato e agli inizi della sua carriera. Nel recente passato anche il Palermo era sul giocatore dopo che il presidente Zamparini lo aveva visto giocare nella selezione under 17, ma ormai troppi club importanti gli hanno messo gli occhi addosso e sarà difficile portare a termine questa operazione di mercato.

Eccolo in azione:

Yaya Sanogo

Yaya Sanogo
Yaya Sanogo

Yaya Sanogo

Talento di calcio francese classe 1993 dell’ Auxerre.

Altezza :191 cm

Peso: 75 kg

Yaya è nato a Massy (Essone) il 27 gennaio del 1993 ed è un calciatore francese dell’ Auxerre e della Nazionale under 17. Il 27 ottobre di 2 anni fa è diventato il più giovane calciatore del club francese a firmare un contratto da professionista.

Ha iniziato la sua carriera all’età di sette anni nel club CMS Pantin situato a nord est di Parigi, dopo 2 anni è passato al CS Municipal d’Eubonne e l’anno dopo al Mountrouge CF 92 squadra che ha avuto l’onore di crescere stelle come Ben Arfa e Issiar Dia.

Trascorre un anno al CO Les Ulis per poi passare all’Auxerre all’ età di 13 anni e subito stupisce per le sue capacità realizzative. Nella stagione 2006/2007 realizza 25 reti in 14 partite ma si fa anche apprezzare per i numerosi assist ai compagni.

Il talento francese nel 2009 si è fatto notare quando con la Francia under 16 ha segnato 18 reti in 18 partite, ma con il suo club è riuscito a fare meglio con 25 gol e 17 assist, grazie a queste splendide statistiche l’Arsenal si è mossa per chiedere informazioni sul giovane talento ma le valutazioni attuali corrispondono a cifre da capogiro che potrebbero permettersi in pochi club.

Lo scorso anno il fenomeno è rimasto ai box per un grave infortunio alla tibia e ora tocca a lui riprendersi le luci della ribalta riprendendo forma e fiducia.

Nonostante la giovane età è dotato di uno strapotere fisico che tra i ragazzi giovani ha fatto la differenza. E’ una prima punta classica capace di giocare per sé e per la squadra, un attaccante di raccordo con un senso del gol invidiabile. Ha movenze eleganti unite a un’ottima tecnica di base con un dribbling accettabile, è anche molto bravo nel gioco aereo.

Nel mondo del calcio le squadre inglesi più ricche quali Tottehnam, Chelsea, Manchester United e City lo seguono, lui dice di ispirarsi ad Adebayor e a Drogba e chi lo segue da vicino dice che si allena sempre molto, cerca sempre di migliorarsi. Potenzialmente un enorme patrimonio per il calcio mondiale e francese.

Nella stagione in corso sta giocando con continuità nell’ Auxerre nonostante la giovanissima età.

In nazionale dall’under 17 ha fatto il salto in under 19 dove nell’ agosto del 2010 ha partecipato alla Senday Cup, nella competizione ha realizzato un solo gol che è stato votato dagli organizzatori come il gol più bello della competizione.

Guardate che fenomeno:

Lorenzo Insigne

Lorenzo Insigne
Lorenzo Insigne

Lorenzo Insigne

Talento di calcio italiano classe 1991 del Napoli in prestito al Pescara.

Altezza: 163 cm

Peso: 60 kg

Lorenzo è nato a Frattamaggiore il 4 giugno del 1991 ed è un trequartista di proprietà del Napoli e della Nazionale under 21.

Nella stagione 2009/2010 avviene il suo esordio in serie A con i partenopei  che a gennaio lo girano in prestito alla Cavese in Prima Divisione, dove totalizza 10 presenze. L’anno dopo viene prelevato dal  Foggia sempre con la formula del prestito e con un allenatore come Zeman con un gioco sempre votato all’attacco realizza 19 reti in 33 presenze, un bottino di tutto rispetto per il giovane talento napoletano.

Nella stagione in corso il tecnico boemo ha voluto sfruttare l’estro e il talento di Lorenzo portandolo al Pescara in serie B.

Il piccolo fenomeno sta facendo vedere tutto il suo valore tecnico anche in un campionato più impegnativo della prima divisione. A Pescara è stato subito trattato come un giocatore importante e gode della grande considerazione dell’allenatore che l’ha fortemente voluto,  lui sta dimostrando sul campo che può fare la differenza, ad oggi in 7 presenze ha realizzato 3 gol e numerosi assist.

In nazionale ha collezionato 4 presenze e 1 gol con l’under 20 e in under 21 ha esordito il 6 ottobre scorso con una doppietta nella splendida vittoria contro il Liechtenstein per 7 a 2.

Ecco a voi Insigne:

Tommaso Ceccarelli

Tommaso Ceccarelli
Tommaso Ceccarelli

Tommaso Ceccarelli

Talento di calcio italiano classe 1992 della Lazio.

Altezza: 180 cm

Peso: 76 kg

Tommaso è nato a Roma il 2 giugno del 1992 è un attaccante della società biancoceleste.

Il talento romano si lega alla Lazio nella stagione 2004/05 dopo essere cresciuto al Centro Calcio Federale, punto di riferimento di rilievo per le scuole di calcio di tutta Italia che ormai ha chiuso i battenti.

Nella stagione 2007/08 con gli Allievi realizza ben 16 reti e con le sue imprese attira le attenzioni oltremanica, Chelsea e Tottenham cercano di strapparlo alla società capitolina, ma la sua lazialità non lo fa cadere in tentazione rimanendo alla Lazio per iniziare la stagione 2008/09 nella squadra guidata da Avincola. Nello stesso anno raggiunge la sua prima convocazione con la Nazionale under 17 in amichevole contro il Portogallo. Le sue doti colpiscono gli addetti ai lavori e viene confermato anche nelle successive partite contro Germania e Spagna. Mister Salerno non si priva del suo giocatore e lo convoca per la qualificazione dell’ Europeo dove giocherà i suoi primi minuti a livello internazionale contro Lettonia, Cipro e Olanda.

Nella Stagione scorsa con la primavera ha realizzato 11 reti che han portato la sua squadra al secondo posto in campionato dietro alla Roma, nella fase successiva la sua squadra verrà eliminata dal Genoa. E’ stato anche grande protagonista al Torneo di Viareggio dove nella fase di qualificazione ha messo a segno 4 gol in 3 apparizioni. In questa stagione il giovane attaccante è partito fortissimo realizzando 7 reti in 5 partite fino ad oggi disputate ed è il capocannorie del girone C del campionato primavera.

Il fenomeno laziale è un mancino naturale, possiede buona tecnica individuale e tutte le caratteristiche per fare il definitivo salto di qualità e collocarsi definitivamente nel calcio professionistico, è calciatore completo con capacità realizzativa e fiuto del gol al di sopra della media pur non essendo una prima punta. E’ doveroso per una società di calcio che intende affermarsi credere e formulare una politica a favore dei settori giovanili e in questo ragazzo il presidente Lotito ha trovato uno dei tasselli fondamentali per il futuro della società biancoceleste.

Ecco le sue prodezze anche sui calci piazzati:

Luca Caldirola

Luca Caldirola
Luca Caldirola1

Luca Caldirola

Talento di calcio italiano classe 1991 dell’Inter.

Altezza: 189 cm

Peso: 75 kg

Luca è nato l’ 1 febbraio del 1991 a Desio, in provincia di Milano, ed è un difensore dell’Inter, ha iniziato la sua carriera nel Base 96,squadra di Seveso, nel 1999 è stato notato dagli osservatori nerazzuri e portato all’Inter.  Ha giocato in tutte le squadre della trafila nerazzurra dove vanta 2 scudetti giovanili, il primo con i Giovanissimi Nazionali nel 2006 e il secondo con gli Aliievi Nazionali nel 2008. Durante l’estate di 2 anni fa è stato aggregato per la preparazione con la prima squadra dove ha disputato qualche amichevole destreggiandosi egregiamente.

Mourinho coglie subito le enormi doti tanto che lo aggrega agli allenamenti e lo inserisce nella lista B della Champions League. Nella stagione appena trascorsa ha militato nel Vitesse , squadra dell ‘Eredivise dove ha giocato con maggiore continuità anche non essendo un titolare fisso. In questa stagione è ritornato ai nerazzuri dove si spera possa trovare il giusto spazio per far emergere le sue qualità.

E’ un difensore molto dotato fisicamente che non disprezza impostare l’azione, le sue doti migliori sono il

Luca Caldirola

Luca Caldirola

colpo di testa e l’anticipo. Gli allenatori delle nazionali giovanili hanno sempre avuto ottima considerazione per Luca, ha giocato per l’ under 15, 16, 17, 18, 19, 20 e nel maggio di quest’anno è stato convocato da Ciro Ferrara per partecipare al Torneo di Tolone .

Si pensava che il club di Moratti puntasse molto su questo ragazzo per formare una coppia giovanissima per la serie A, ma nell’ultima sessione di mercato hanno ceduto la metà del cartellino al Cesena nell’operazione che ha portato Nagatomo al club milanese, comunque è rimasto a Milano per crescere e acquisire esperienza nel ruolo che gli compete.

Trattandosi di un difensore non sono presenti moltissimi video per vederlo in azione, non ci resta che seguirlo e aspettare che il suo club abbia il coraggio di farlo giocare con continuità.

 

Adel Taarabt

Adel Taarabt
Adel Taarabt

Adel Taarabt

Talento di calcio marocchino del Tottenham in prestito al Queens Park Rangers.

Altezza: 186 cm

Peso: 76 kg

Abel è nato a Fes il 24 maggio del 1989 ed è un centrocampista offensivo e capitano dei Queens Park Rangers. Il talento marocchino è cresciuto in Francia a Berre-L’Etang dove la sua famiglia si era trasferita quando lui aveva 9 mesi, ha cominciato la sua carriera nel Lens nel 2004 giocando per la squadra B. Nel 2006-07 ha collezionato 15 presenze con la prima squadra. Nella stagione successiva viene acquistato dal Tottenham dove rimane per 2 stagioni senza giocare con molta continuità.  Il 4 agosto del 2010 Abel firma un contratto triennale con il QPR, dopo esserci già stato in prestito nel 2009 ma un terribile infortunio aveva interotto il prestito alla squadra londinese.  La stagione appena trascorsa ha consacrato l’esplosione di questo giovane fenomeno che ha portato  la sua squadra alla promozione in premier con numeri da record, 19 gol e 16 assist. A fine anno è stato anche eletto “Player of the year” della Championship.

In nazionale il giocatore ha esordito con la Francia under 17 ma in seguito ha scelto di giocare per il Marocco, così l’11 febbraio del 2009 ha esordito con la nazionale marocchina in un amichevole contro la Repubblica Ceca. Il 6 settembre ha segnato il suo primo gol in una partita ufficiale contro il Togo nelle qualificazioni per il Mondiale in Sudafrica.

Nell’ultima sessione di mercato ha attirato l’attenzione di Milan, Juve, Lazio e Paris Saint German.

Eccolo in azione:

Neymar da Silva Santos Junior

Neymar da Silva Santos Junior
Neymar
Neymar

Talento di calcio brasiliano classe 1992 del Santos.

Altezza: 174 cm

Peso: 65 kg

Neymar è nato a Mogi das Cruzes il 5 febbraio del 1992 ed è un attaccante del Santos, squadra che milita nel campionato brasiliano. Il fenomeno brasiliano ha esordito in prima squadra il 7 marzo del 2009. Alla sua seconda presenza contro il Mogi Mirim segna il suo primo gol tra i professionisti. Già al suo primo anno inizia ad attirare le attenzioni del club più importanti al mondo ma fino ad oggi nessuna società ha affondato il colpo per portare il ragazzo in Europa.

Nella stagione 2010 porta il suo club alla vittoria della coppa del Brasile e del campionato Paulista,dove viene eletto miglior giocatore e cannoniere del torneo con 11 reti complessive. Il 2011 è l’anno che ha consacrato l’esplosione di questo giovane talento, ha portato la sua squadra di club a vincere la coppa Libertadores e la sua nazionale alla conquista del campionato sudamericano under 20, in estate si è molto parlato del suo passaggio al Real Madrid ma alla fine il giocatore è rimasto in Brasile, chi lo vorrà dovrà sborsare la cifra record di 45 milioni di euro, che è il valore della clausola rescissoria.

In nazionale le sue statistiche sono impressionanti, ha fatto parte di tutte le selezioni giovanili vincendo tutto quello che c’era da vincere, nel 2011 ha fatto il suo esordio nella formazione under 20 realizzando una quaterna contro il Paraguay.

Nel giugno del 2011 ha fatto parte della rosa dei convocati per la Coppa America ma il suo Brasile è stato eliminato nei quarti di finale deludendo tutte le aspettative iniziali.

Il talento brasiliano è un giocatore piccolo fisicamente, agile nei suoi movimenti specialmente palla al piede, tecnicamente possiede doti straordinarie. Può giocare come ala o come seconda punta.

Ecco le sue prodezze:

 

Pietro Iemmello

Pietro Iemmello
Pietro Iemmello

Pietro Iemmello

Talento di calcio italiano classe 1992 della Fiorentina.

Altezza: 184 cm
Peso: 76 kg
Pietro è nato a Catanzaro il 6 marzo del 1992, è un attaccante della Fiorentina.
I viola sono riusciti ad assicurarsi il ragazzo dopo lo scandalo calciopoli, infatti in un primo momento il giovane talento doveva approdare alla Juventus. L’anno scorso è stato il capocannoniere del campionato primavera con i suoi 19 gol, due anni prima nel campionato allievi ne ha segnati 17.
Nel Mondiale Under-17, disputatosi nell’ ottobre del 2009 in Nigeria, l’attaccante viola è stato protagonista con due gol in quattro partite, il primo contro la Corea del Sud e il secondo contro gli Stati Uniti. In totale tra Under 17 e Under 18 ha realizzato 5 gol in 12 presenze. La nota negativa è la mancata convocazione per il ritiro con la prima squadra e il conseguente passaggio in prestito alla Pro Vercelli nel campionato di seconda divisione. Sicuramente tutti si aspettano molto da questo giovane talento e si spera possa disputare un bel campionato nel club piemontese per poi tornare protagonista nel club toscano.
E’ un punto fermo anche della nazionale under 19 ma lo vedremo presto anche nell’under 21 di Ciro Ferrara.
Oggi è considerato l’erede di Gilardino e tutti si augurano che giocando con continuità trovi la fiducia nei propri mezzi per emulare il percorso del compagno di reparto più famoso.
Eccolo in azione: